Cinque errori da non fare se scrivi di viaggi

Cinque errori da non fare se scrivi di viaggi

Viaggiare, sembra un sogno! Eppure un copywriter che scrive di viaggi può fare facilmente…con la testa! Insomma, i miei viaggi mentali sono noti e questa fantasia nella scrittura di certo non mi aiuta. Ma ironie a parte, posso dirti con molta sincerità che ho avuto modo di scrivere guide di viaggio e testi inerenti i viaggi e le località più assurde del mondo.

Alcuni committenti infatti indicizzano siti e portali evidenziando località di nicchia ed irraggiungibili. Discutendo con uno dei miei clienti, circa un anno fa, lui mi disse che il mio lavoro sarebbe stato superato un giorno da chi l’esperienza l’avrebbe vissuta davvero. Un viaggio è sempre diverso ovviamente dal racconto da casa, di chi scrive e basta. Ma avrei voluto rispondere a quel cliente che probabilmente, anche chi descrive prodotti di consumo non provandoli o testandoli avrebbe avuto lo stesso problema… ma ormai è andata.
Polemizzo sulla questione perché scrivere di viaggi non è facile. Per niente. Soprattutto quando non si è mai stati in una determinata località. Il lavoro di copywriter è del resto quel mestiere che un giorno mi permetterà di vincere una puntata di “chi vuol essere milionario”: dobbiamo fare ampia ricerca e non è solo il famoso centesimo a parola a valere, ma anche la ricerca che si cela dietro la stesura di un testo.
Per questo motivo sono qui a dirti che esistono a mio avviso cinque errori da non fare se hai voglia e necessità di scrivere di viaggi.

Aprire un blog di viaggi

Scrivere un racconto di viaggio è un’idea bellissima per il tuo blog ma soprattutto viaggiare per poter poi raccontare è ancor più incredibile. Sul web però, ci sono delle regole da rispettare per ogni campo e settore. Quando si tratta di scrivere un racconto di viaggio, bisogna infatti considerare parti che non ti saresti mai aspettato di dover prendere in attenzione.
Per farlo ti consiglio di aver fatto almeno tre viaggi, o almeno di aver vistato diverse volte una località specifica, così da poterla raccontare a trecentosessanta gradi.

Scrivere un articolo come copy per agenzia di viaggi

Come raccontare un racconto di viaggio in ogni sua parte? Ci sono errori da non fare assolutamente. Te ne parlo non solo per l’esperienza di copy a distanza, ma anche perché qui sulla mia isola ho avuto modo di fare la copywriter in un’agenzia di viaggi per oltre un anno.
Nell’arco temporale che ho potuto ricoprire per svolgere le mie mansioni, ho scritto diversi cataloghi, descrizioni ed innumerevoli guide per tante località italiane e non solo. Non chiedetemi dei mercatini di Natale in Trentino…il mio incubo peggiore! Perché da Ischia, molto spesso, in inverno partono i famosi bus di isolani che vanno alla ricerca di questi particolari eventi natalizi…ed io ne ho parlato talmente tanto da non aver neanche desiderio di scoprirli davvero…non me ne vogliano gli amici trentini!

Ecco i cinque errori da non fare se scrivi di viaggi

1. Mai scrivere senza sapere chi è il tuo lettore
Scrivere un racconto di viaggio senza aver scelto a chi vuoi parlare e come gli devi parlare è sbagliato. Devi prima conoscere il tuo target, e, successivamente scrivere il racconto di viaggio con toni e linguaggi in cui si identifica il tuo lettore ideale. Questo si fa per differenziarti dai travel blogger e conoscere bene il mondo dei viaggiatori.

2. Mai parlare solo dei tuoi viaggi per te stesso
E’ vero che è importante tenere un diario di viaggio, annotare tutto, prendere sempre appunti e andare alla ricerca di particolari. Ma in questo caso bisogna fare leva sui cinque sensi e descrivere i luoghi in maniera emozionante. Ricorda che il lettore deve connettersi con il luogo e il viaggio.


3. Mai scrivere senza avere una strategia SEO e un piano editoriale
Come raccontare un viaggio dipende tanto dalla strategia da attuare e dal piano editoriale, senza questi elementi il racconto perde il suo valore. Ecco perché si deve sapere il linguaggio del web poiché il travel blog è impegnativo, quindi bisogna anche quantificare il tempo da dedicargli. Mai scrivere tralasciando la seo.

4. Mai postare foto di scarsa qualità
Il web non indicizza e posiziona bene le foto di bassa qualità, ancor di più se si tratta di foto di un paesaggio o di particolari di un viaggio. Per scrivere un racconto di viaggio è necessario anche postare insieme al racconto, una foto di alta qualità.

5. Mai scrivere un racconto di viaggio senza sapere come si struttura
Come raccontare un viaggio e scrivere un racconto di viaggio capace di coinvolgere ed emozionare chi sta dall’altra parte: basta usare lo storytelling (il metodo migliore per raccontare una storia).

Se sei alla ricerca di un piano editoriale, di un editing sul tuo primo articolo di viaggio o ancora di qualche suggerimento pratico, sono qui a tua disposizione ad info@anniriapunzo.com

Ti aspetto!

Anniria

ALTRI ARTICOLI

Articoli
{"ticker_effect":"slide-v","autoplay":"true","speed":"2500","font_style":"normal"}

INDICE

ALTRI ARTICOLI

Articoli
{"ticker_effect":"slide-v","autoplay":"true","speed":"2500","font_style":"normal"}