Tool Antiplagio, quali sono i migliori?

Ti sarà capitato più volte di chiederti quanto un contenuto fosse originale e quanto invece copiato. Il plagio è una pratica molto comune, non solo sul web, sebbene possa anche essere un fattore involontario. Esistono diversi strumenti per verificare se un testo è stato duplicato da una diversa fonte ed è un passaggio di fondamentale importanza anche nel caso di plagio accidentale. Mantenere infatti una buona reputazione online è importante per non perdere il posizionamento del proprio spazio sul web o consensi da parte di lettori e potenziali clienti.

I miei committenti premettono sempre questo discorso ad ogni commessa: “no plagio, no copie, non possiamo accettare testi scopiazzati”. Alcuni di loro, e sono seria quando lo dico, sono così prepotenti nel supporre che tu possa copiare, da farti inviare anche la copia dei documenti di identità. Mi è successo, come se ad un medico si chiedesse di firmare un patto previsita o ad un avvocato di non presentare parcella o richiesta di acconto ad inizio assistenza. Sono esempi pungenti, perchè ho il dente avvelenato su questa mania di offendere chiedendo pezzi originali, molto spesso senza neanche fornire fonti chiare o idee precise del lavoro desiderato.

Ma è la vita da freelance, sempre messi in discussione… e dunque andiamo a noi.

Quali sono i tool antiplagio migliori attualmente disponibili in rete? Vediamo i più comuni ed efficaci.

Duplicate content checker

Questo tool risulta uno dei migliori in circolazione per il controllo antiplagio dei contenuti online ed è totalmente gratuito. Risulta molto semplice da usare, ti  basterà copiare e incollare un testo o un URL per ottenere la visualizzazione dei risultati in un elenco di pagine online.

Noplagio

Un altro software gratuito di facile utilizzo è Noplagio.it, che permette l’acquisto di ulteriori strumenti e funzionalità, grazie all’accumulo di crediti tramite la condivisione di informazioni sulla piattaforma. Si possono caricare documenti in diverse lingue, formati e dimensioni.

Copyscape

Questo tool consente un funzionamento migliore nella versione a pagamento, ma risulta comunque un ottimo strumento per il controllo dei contenuti duplicati sul web. 

Quetext

Un ulteriore tool antiplagio gratuito è Quetext. Su questa piattaforma non è possibile inserire direttamente l’URL, ma si può copiare e incollare il testo di interesse, calcolando il “punteggio somiglianza” fra due contenuti a confronto.

Compilatio

La piattaforma Compilatio, a pagamento graduale a seconda della lunghezza del documento, è molto utilizzata all’interno delle università. Esiste infatti una versione per i docenti, una per gli studenti e una per i professionisti.

Plagiarisma

Plagiarisma è un tool gratuito ma più limitato dei precedenti, sebbene altrettanto efficace. I risultati delle ricerche saranno più immediati su Bing, ma dovrai registrarti sul sito per accedere a quelli su Google.

Esistono molti altri tool online per trovare plagi e contenuti duplicati, ma questi sono i più utilizzati e facilmente utilizzabili per trovare dei risultati soddisfacenti in poco tempo. Ti è stato utile questo articolo? Hai bisogno di una mano a scrivere? Cercami a info@anniriapunzo.com