Il blocco dello scrittore

Il blocco dello scrittore

Non so da dove cominciare… help me!

Sei incappato nel classico problema degli scrittori? Ecco come superare il blocco dello scrittore!

Uno dei problemi più annosi di chi si dedica alla scrittura, sia in modo professionale che amatoriale, è incappare nel classico blocco dello scrittore, divenuto famoso nella cultura di massa grazie a numerose pellicole.

C’è una scena di un film a riguardo che mi fa sempre sorridere. Jack Nicholson in “Qualcosa è Cambiato”, sta scrivendo la sua definizione di amore, quando concentrato dice tra sé e il foglio “l’amore è…” come ad ispirarsi ad una frase perfetta, pronta a nascere. Qualcuno, e non sto qui a spoilerare il film, bussa alla porta ed interrompe quel momento perfetto. Il blocco dello scrittore non è propriamente questo, ma quando scatta qualcosa che ci permette di scrivere, dobbiamo necessariamente cavalcare l’onda. 

E parliamo di momenti precisi perchè lo scrittore non è perennemente ispirato, deve avere una propria dimensione molto ben organizzata per riuscire a gestire tutto.  E talvolta si può avere un blocco, non riuscire a cominciare il proprio lavoro, temendo il foglio bianco, che sia virtuale o reale…

Prima di tutto, per scoprire come superare il blocco dello scrittore, è necessario capire da cosa si origina.  Sicuramente deriva da un blocco della fantasia arrivati ad un certo punto della storia, cosa che comporta in non sapere come proseguire nella narrazione, oppure, nel caso si sappia quali eventi debbano accadere, non si sa quali parole utilizzare per renderla al meglio per il futuro possibile lettore. Un altro scoglio è senza ombra di dubbio l’ansia derivante da fattori interni, come dubbi sulle proprie capacità, o esterni, come problemi personali o l’incapacità di ritagliarsi i giusti spazi.

Ecco alcune tecniche per superare il blocco scrittore

  1. Imporsi una costanza e disciplina nella scrittura
    Assegnarsi dei micro-obiettivi facilmente raggiungibili giornalmente, come un determinato numero di parole da scrivere quotidianamente, un certo numero di pagine nel software di scrittura utilizzato o un tempo minimo da dedicare alla scrittura.
  2. Progettare prima la storia
    Dare una struttura e una scaletta agli eventi che dovranno accadere prima di dedicarsi alla stesura vera e propria è molto utile, perché permette allo scrittore di impegnare le proprie energie nella sola scelta delle parole in fase di scrittura, evitando al contempo buchi di trama o incongruenze.
  3. Dedicarsi alla scrittura di brevi racconti
    Prendersi una breve pausa dal progetto principale può rivelarsi funzionale. Scrivendo altro, oltre ad affinare le proprie tecniche di scrittura, si stimolerà la fantasia e potrebbero insorgere spunti utili per proseguire nel romanzo.
  4. Non preoccuparsi di scrivere una prima bozza perfetta
    Spesso il blocco dello scrittore deriva dalla paura di compiere degli errori. Tuttavia la scrittura si compone di più fasi, fra cui la revisione, per cui non preoccuparti di avere un risultato perfetto alla prima stesura, potrai tornare sui tuo passi una volta completata la bozza.
  5. Non lasciarsi distrarre da altro
    Cose come i social possono rivelarsi una grande fonte di distrazione, per cui potrebbe essere una buona idea silenziare le notifiche e immergersi totalmente nella scrittura.

Che siate alle prime armi o nel mezzo della vostra carriera da scrittori, non spaventatevi. Un piccolo blocco dello scrittore può essere superato presto, senza troppe difficoltà. Ma se doveste avere qualche problema, se il vostro blocco dovesse essere troppo difficile da superare, potete sempre scrivermi ad info@anniriapunzo.com o seguire qualche video sul mio canale YouTube “Casa Write”.

Insieme troveremo la soluzione migliore per la vostra situazione, senza impelagarci in discorsi complessi. Come amo dire spesso, esistono corsi professionali e di alto livello dedicati alla scrittura e certamente non è mio compito sostituirli. Ma posso fare la mia parte raccontandovi la mia esperienza e spiegandovi il mio approccio alla scrittura: un po’ folle, un po’ emozionale ma anche necessariamente, tanto razionale.

A presto,

Ammiria

ALTRI ARTICOLI

Articoli
{"ticker_effect":"slide-v","autoplay":"true","speed":"2500","font_style":"normal"}
Articoli
{"ticker_effect":"slide-v","autoplay":"true","speed":"2500","font_style":"normal"}