Il giornalismo spiegato ai bambini

Glossario del CopyWriter: le parole chiave che devi conoscere – parte 1

Siamo ad un altro giovedì e come sempre l’appuntamento fisso è con il blog! Il nostro articolo settimanale però si tinge di un argomento che io personalmente adoro. Parliamo infatti del giornalismo per bambini ed in generale delle attività laboratoriali per bambini di primaria. 

Molto spesso nella mia esperienza di esperto esterno in giornalismo ambientale, ma anche in solo giornalismo nei campi estivi, ho avuto modo di approfondire l’approccio con i bambini rispetto l’informazione. Quelli che noi pensiamo essere solo dei piccoli distratti, sono invece i più attenti osservatori e reporter presenti in circolazione! 

Incredibilmente penso, siamo concentrati su ciò che normalmente definirei “apparenza” e non “sostanza”, ovvero l’età dei bambini e il loro confronto su come eravamo noi alla loro età. Ma oggi gli stimoli esterni ed una precoce digitalizzazione, hanno portato ad un vero e proprio salto mentale di questi piccoli esperti di internet, di giochi, di cartoni e di tanto altro ancora. 
E quindi se diamo ai nostri figli o nipoti l’agio di poter stare gran parte della giornata con un dispositivo elettronico tra le mani, perché mai non dovremmo dar loro la fiducia nella capacità di fare laboratori come quelli dedicati al giornalismo per scuola primaria?

Spunti per un progetto di giornalismo nella scuola primaria

Fare un corso di giornalismo nelle scuole elementari non è impossibile. Perché dovrebbe? Anche in prima del resto, si possono notare le cose belle e le cose brutte di un territorio, usare il disegno come mezzo di comunicazione, ed ancora introdurrei ai piccoli cittadini di domani, un certo senso civico che…non guasta mai! Nell’ambito legato all’ambientalismo, mi sono preoccupata sempre di accompagnare i piccoli studenti nel loro territorio. Abbiamo fatto delle uscite e ad ogni appuntamento muniti di carta e penna, abbiamo disegnato ciò che sembrava bello e ciò che sembrava brutto…o che mancava. Un esempio? La raccolta differenziata, un vaso di fiori poco curati, o ancora, la bellezza del lungomare e dei palazzi storici. Partendo dall’osservazione empirica, abbiamo poi stilato un elenco di domande ed immaginato di metterle su carta. 
 
I piccoli non sapendo scrivere, si sono spesso limitati al disegno. I grandi invece, si sono preoccupati di fare dei veri e propri reportage, degli editoriali ed in alcuni casi delle mini-inchieste. Ciò che voglio dire è che anche da molto piccoli, attraverso una serie di strumenti ad hoc (se avete interesse potete scrivermi ad info@anniriapunzo.com) i bambini possono apprendere ed annotare pensieri ed anche considerazioni critiche rispetto gli ambienti esterni, o propositivi rispetto ciò che secondo loro andrebbe cambiato. 
 
Organizzate quindi il materiale per una prima esplorazione: 
 

   – Bloc-notes
   – Matite
   – Colori

O ancora, organizzate i cartelloni per le attività in aula: 
 

   – Cartelloni bristol
   – Materiale di riciclo per arricchire i disegni
   – Colori
   – Matite
   – Colla

O ancora bis, provate a far fare ai bambini delle domande ad un personaggio ospite in aula:
 
   – prima lezione : introducete il personaggio.
   – Seconda lezione: proponete le domande scritte la volta precedente dai bambini.

Giornalismo spiegato ai bambini

Come si spiega ai bambini che cos’è il giornalismo? Dipende ovviamente dall’età degli studenti. Ma in effetti non è una questione semplice. Il mio consiglio è quello di partire dagli esempi. Chiedere ai bambini ed interagire con loro ponendo come esempio un genitore, un nonno o un parente in genere che legge il giornale.
 
Partendo dal giornale cartaceo, dal tg in Tv o ancora da qualche video preparato ad hoc, l’idea potrebbe essere quella di creare della curiosità attorno allo strumento “giornale”. La carta del resto ha un fascino eterno, e lo strumento quotidiano in sé resta un ottimo diversivo per chiedere ai ragazzi: 
 
-hanno mai visto un giornale prima d’ora
-qualcuno in famiglia legge qualcosa di simile
-si sono mai chiesti cosa sia. 
 
Ma che cos’è il giornalismo?Non citerò nessun maestro della carta stampata, idolo della comunicazione, per dirvi semplicemente che per me giornalismo è l’arte di raccontare i fatti per quello che sono, l’arte di indagare la realtà e raccontarlo a chiunque voglia conoscerla. 
 
Volete che vi aiuti a presentare la vostra prima lezione in aula? Chiedetemi di costruire per voi una serie di slide ad info@anniriapunzo.com! Oppure costruiamo insieme le lezioni del vostro corso, sarei felice di aiutarvi!

Insegnare giornalismo ai bambini

Insegnare giornalismo ai bambini non è cosa facile. Anche qui l’esperienza mi viene incontro e posso dire o meglio scrivere che molto dipende da come si introduce il corso prima che inizi. Se i docenti in generale non saranno molto inclini a comunicare ai bambini o ai ragazzi quello che si andrà di lì a poco a svolgere, l’impatto sarà…devastante! Scherzi a parte, forse esagero e non è una invettiva contro i docenti che anzi, svolgono il proprio lavoro anche oltre ogni reale possibilità.
 
Voglio solo intendere che quando ci si interfaccia con dei corsi scolastici molto spesso anche i docenti vogliono essere coinvolti e messi al corrente di cosa andrà fatto. Per questo consiglio la creazione di gruppi whatsapp o almeno la condivisione di una cartella drive o Dropbox con i materiali delle lezioni. Chi meglio di loro saprà dirvi come sono gli studenti e che tipo di approccio avere con loro?
 
   – Discorsi troppo lunghi e tediosi a qualsiasi età stancano. Spiegate ai vostri alunni concetti “al cucchiaio”. Lasciate le porzioni maggiori per la pratica.  
   – Se non tutti sembrano inclini alla scrittura, create una piccola redazione. Serviranno grafici, fotografi, redattori, direttori. Una vera e propria gerenza tutta da ricreare anche in aula. 

Lezioni di giornalismo

Se desiderate un esempio di scaletta di un corso da 30 ore circa, scrivimi ad info@anniriapunzo.com o iscriviti alla mia newsletter. Dopo avermi contattato ti invierò qualche feedback ad hoc!
 
A presto,
 
Anniria

ALTRI ARTICOLI

Articoli
{"ticker_effect":"slide-v","autoplay":"true","speed":"2500","font_style":"normal"}

INDICE

ALTRI ARTICOLI

Articoli
{"ticker_effect":"slide-v","autoplay":"true","speed":"2500","font_style":"normal"}