Scrivere articoli online retribuiti: cosa serve e come fare?

Il web è uno strumento fantastico: consente di fare cose letteralmente inimmaginabili solo qualche anno fa. Tra le mille funzioni che la Rete può svolgere c’è anche quella di punto di incontro tra domanda ed offerta di lavoro. Il creatore di contenuti, ed in particolare l’autore di testi ed articoli per siti e blog, è una delle figure professionali più richieste: basta saper scrivere bene per potersi candidare per posizioni di questo tipo? Cerchiamo di capire quali qualità occorrono per iniziare a scrivere articoli online retribuiti e quali sono i passi da compiere per riuscire a farsi largo in questo particolare ed affascinante settore.

Cosa fare per guadagnare con la scrittura per il web

Navigando sul web è possibile imbattersi nei siti e nei blog di tantissime persone che sono riuscite ad affermarsi proprio grazie alla scrittura di articoli e guide. L’errore che commettono molti è quello di pensare che risultati del genere siano alla portata di chiunque: in fondo basta avere un sito su cui scrivere (e crearlo con uno strumento come WordPress potrebbe sembrare tutt’altro che complicato) ed iniziare a pubblicare dei contenuti. In realtà le cose non stanno esattamente così: la passione, le buone idee ed il talento sono doti importantissime senza le quali non si va da nessuna parte, però da sole non possono bastare per iniziare a guadagnare qualcosa. È necessario seguire un percorso fatto di studio, impegno, costanza e caparbietà. E poi bisogna mettere in conto anche qualche delusione: il mondo è pieno di squali e la Rete lo è anche di più!

Se volessimo fare un’estrema sintesi dei passaggi da fare per iniziare a scrivere articoli online retribuiti si potrebbe stilare il seguente elenco:

  • è necessario prepararsi, leggendo tanto e magari frequentando un corso incentrato sulla scrittura online ed il copywriting;
  • bisogna essere disposti a fare un po’ di gavetta, elemento indispensabile per migliorarsi facendo pratica, per iniziare a farsi conoscere e soprattutto per crearsi un portfolio;
  • ci si deve poi impegnare per trovare i siti e le agenzie giuste, quelle che sanno valutare (e valorizzare) in modo adeguato il proprio lavoro.

Solo chi ha un’infinita passione e le giuste capacità e competenze riesce a raggiungere l’obiettivo, che può essere diverso tra una persona e l’altra: c’è chi vuole scrivere sul web e guadagnare qualcosa per arrotondare un po’, ma c’è anche chi intende fare di questo il suo lavoro principale.

Primo passo: la formazione e lo studio

Come abbiamo visto, il primo passo da compiere è quello relativo alla preparazione. Un po’ come accade per tanti altri mestieri, non ci si può improvvisare web writer da un giorno all’altro. Innanzi tutto è importante saper scrivere, e scrivere bene: l’italiano è una lingua bellissima, ma anche molto insidiosa. Se si vuole fare della scrittura per il web il proprio lavoro è necessario commettere meno errori possibile (non farne affatto sarebbe la cosa migliore), fare attenzione ai refusi e curare con attenzione la punteggiatura. Ma tutto questo non basta: il mondo della scrittura online ha delle regole tutte sue che bisogna imparare a rispettare e gestire al meglio. I testi devono avere una struttura particolare, devono assicurare la massima leggibilità e, soprattutto, devono essere in grado di catturare l’attenzione del lettore e dei motori di ricerca.

I proprietari dei siti sono disposti a pagare le persone che scrivono gli articoli proprio perché sono capaci di produrre contenuti in grado di generare traffico (e magari anche qualche altra azione da parte dell’utente) sulle loro pagine. Non è una cosa per dilettanti: per questo motivo studio e pratica sono fondamentali. Se hai una grande passione per la scrittura ed hai intenzione di intraprendere questa carriera puoi rivolgerti a me! Sono una giornalista ed una copy professionista con grande esperienza e da un po’ di tempo organizzo corsi in remoto specifici per chi vuole fare del web writig il suo lavoro. L’obiettivo è quello di trasmettere le competenze necessarie per iniziare a scrivere articoli online retribuiti, con la possibilità di essere inseriti nella redazione del mio sito: un’opportunità importante per fare pratica, rendersi visibili sfruttando un’affermata vetrina e crearsi un portfolio.

Secondo passo: la creazione del portfolio

La seconda fase consiste proprio nella creazione di un portfolio. Di cosa si tratta? Molto semplicemente, stiamo parlano dell’elenco dei lavori che sono stai svolti. In altre parole, è la dimostrazione dell’esperienza accumulata e della qualità del proprio lavoro. Per crearsi un portfolio bisogna quindi iniziare a scrivere per altri: gli articoli pubblicati sul proprio blog possono essere inseriti nel curriculum, ma se il sito non ha raggiunto un’ottima visibilità non hanno una grande rilevanza. Purtroppo in questa fase bisogna avere pazienza: l’obiettivo principale qui non è quello di farsi pagare, quanto quello di accumulare esperienza, visibilità e lavori che possano dimostrare le proprie qualità. Esistono diversi modi per trovare siti su cui pubblicare i propri articoli.

Ci sono i cosiddetti marketplace, ovvero portali a cui ci si può iscrivere per creare un profilo e caricare i propri lavori nella speranza di poter essere contattati; esistono delle ottime piattaforme che permettono di candidarsi come web writer; ci sono i siti specializzati nella ricerca di figure professionali, ma forse prima di proporsi è il caso di accumulare un po’ di esperienza. Per iniziare si può rispondere alle inserzioni pubblicate sui siti di annunci e sui forum specifici. Le paghe proposte di solito sono molto basse, a volte talmente basse da rendere più attraenti (e meno offensive) le inserzioni in cui si richiede di lavorare gratis. Ad ogni modo, come detto, in questa fase l’obiettivo è quello di crearsi un portfolio: meglio dare più importanza alla visibilità (e quindi alla qualità dei siti su cui si pubblica ed alle relazioni con i partner) che all’aspetto economico. Ma occhio alle fregature!

Come iniziare a scrivere articoli online retribuiti

Ovviamente non si può continuare a fare lo scrittore-a-gratis per tutta la vita! Quando si raggiungono dei buoni livelli di visibilità, esperienza e qualità dimostrabili arriva il momento di fare il grande passo. Serve intraprendenza, bisogna bussare alle porte giuste, lavorare sul proprio brand e continuare a dare il massimo. Chi lavora bene e riesce ad allacciare dei buoni rapporti ha ottime possibilità di essere contattato da committenti seri senza la necessità di passare attraverso intermediari o piattaforme terze. Naturalmente adesso il compenso deve essere adeguato alla qualità del lavoro svolto: non bisogna svendersi, il periodo in cui c’era bisogno di accumulare articoli per ottenere visibilità è ormai passato.

Spesso il compenso per scrivere articoli online retribuiti viene stabilito in base al numero di parole, ma è un metodo che non può andare sempre bene. Ci sono infatti degli articoli che riguardano argomenti non semplici, che richiedono più tempo per essere sviluppati nel modo corretto: in questi casi il numero di parole non è un parametro adatto a valutare la mole e la qualità del lavoro svolto. La cosa migliore da fare è quindi stabilire un preventivo specifico per ogni pezzo elaborato. Non tutti riescono ad arrivare a questo livello, ma per chi ce la fa si aprono prospettive interessantissime, con la possibilità, tra l’altro, di fare il lavoro dei propri sogni. Se vuoi avere maggiori informazioni o sei interessato a sapere quando inizierà il mio prossimo corso non devi fare altro che metterti in contatto con me: ti basta riempire il form presente nella pagina Contatti di questo sito e io ti risponderò nel più breve tempo possibile.